RITORNA "BARBA&CAPELLI A POSTO": 2 codici sconto a carrello: WAHLDRK15 per tutti gli appassionati, SHOP10BP per i professionisti con p.iva già iscritti al nostro sito
Password dimenticata Registrati!
Rasoio di sicurezza

IL RASOIO DI SICUREZZA

Il primo approccio alla rasatura artistica!

I rasoi di sicurezza sono tornati prepotentemente di moda!

Si contraddistinguono per il classico disegno a «T», con impugnatura perpendicolare alla posizione della lama, e sono progettati per proteggere la pelle da tagli o irritazioni dovuti al passaggio della lama durante la rasatura.
Si utilizzano le lamette a doppio filo (double-edge o DE) che sono intercambiabili (usa e getta) dopo ogni rasatura (o dopo alcune rasature in funzione della qualità della lametta).

L’utilizzo risulta pertanto più facile a livello di postura rispetto al rasoio a mano libera e in più la lama viene protetta (avendo solo un’esposizione ridotta del filo) evitando di farla affondare nella pelle.

L’esperienza di rasatura con il rasoio di sicurezza è sicuramente piacevole e rimane quella componente «artistica» che rende unico questo bellissimo rituale rispetto ad una rasatura con rasoi multilama che senza dubbio rendono più banale questo gesto quotidiano.

Molti ritengono che si ottengano risultati migliori e ci siano minori rischi di irritazione rispetto ai moderni rasoi multilama e sicuramente l’utilizzo della lametta a doppio filo ha un impatto più economico sulle tasche dell’utilizzatore.

Il primo rasoio di sicurezza di cui si abbia notizia fu concepito dal coltellinaio francese Jean-Jacques Perret che lo illustra nella sua opera «La pogonotomia o l'arte di imparare a radersi e l'uso delle pietre per affilare gli utensili». Ma si tratta ancora di un rasoio in linea, a mano libera.

In realtà questo modello di rasoio venne brevettato e venduto soltanto dal 1880 dai fratelli Kampfe negli Stati Uniti.

La sua forma finale arrivò soltanto nel 1900 quando King Camp Gillette inventò un sistema per produrre lamette economiche.

image

Tipologie di rasoio:

A tre pezzi:

La tipologia tre pezzi è la tipologia più diffusa grazie alla facilità di pulizia e mantenimento, ed è costituito dalla testa (ovvero la parte che poggia sul viso), la guardia (dove viene poggiata la lametta) ed il manico che vengono smontati per permettere la sostituzione della lama.

A due pezzi:

sono simili ai tre pezzi, ma in questo caso la guardia è unita al manico e non può essere separata dal resto.

Apertura a farfalla:

Esistono poi i rasoi con apertura a farfalla costituiti da un unico pezzo. In questo caso la testa è divisa in due, e si apre come le ali di una farfalla, permettendo l'inserimento della lametta. Il meccanismo di apertura/chiusura è situato sull'estremità del manico, costituito da una ghiera. Il pregio è costituito dalla rapida e sicura modalità di sostituzione della lametta, ma il meccanismo è sicuramente più delicato.

image

Testina «a pettine aperto» o a «pettine chiuso»

La testina «Open comb» (o pettine aperto) rende il rasoio più aggressivo, ed è stata la prima tipologia utilizzata. La pelle si tende poco, si infila tra i denti del pettine, avvicinandosi molto alla lametta che è più esposta. È ideale per chi si rade saltuariamente, per chi ha una barba più folta e ispida o per chi ama una rasatura profonda.

Nella testina «Closed comb (o pettine chiuso) il portalama presenta una barra che chiude i denti del pettine, la quale fa tendere la pelle maggiormente facilitando la rasatura. I rasoi di questo tipo vanno risciacquati più spesso, in quanto peli di barba tagliati e il sapone lo intasano. Ideali per la rasatura quotidiana, soprattutto per la barba corta.

TI RACCOMANDIAMO I NOSTRI RASOI FATIP MADE IN ITALY A PETTINE APERTO O CHIUSO
I RASOI TEDESCHI TIMOR CON APERTURA A FARFALLA  O CON DOPPIA TESTINA INTERCAMBIABILE.


SCOPRI I PRODOTTI FATIP SCOPRI I PRODOTTI TIMOR



Potrebbero interessarti